L’Università del Riuso presentata alla Convention milanese di PPG Univer

Un seguito dell’esperienza del libro “Riusiamo l’Italia” è stata, fin dall’inizio, la formazione: 15 mesi di oltre 60 incontri, su e giù per l’Italia, molto ricchi e carichiSchermata 2016-02-13 alle 17.50.11 di spunti. Organizzare questa conoscenza e renderla ancora più fruibile era un “must” del 2016. L’incontro con PPG Univer (e Giovanni Filippa), Enne3, iperPiano ha permesso di dar vita all’Università del Riuso, vale a dire una struttura organizzata che promuove corsi brevi e workshop itineranti per favorire ed accompagnare esperienze di riuso / rigenerazione urbana. Una formazione con un taglio molto operativo e con un forte sguardo sia alla sostenibilità delle esperienze (economica e di senso) che alle soluzioni di problemi tecnici che le esperienze di innovazione legate al riuso (anche temporaneo) portano con sé.

Infatti i meccanismi di riuso rispetto alla sterminata casistica oggi pervasivamente diffusa in moltissime città, stanno generando “dal basso” gli scenari più interessanti della rigenerazione urbana. Nuove tecniche e metodologie di riuso creativo e/o riuso temporaneo si stanno affermando da parte di innumerevoli comunità di pratiche attraverso fantasia, senso etico, responsabilità ambientale e consapevolezza energetica. Il senso di questa mobilitazione di nuovi soggetti pro-attivi sta reinventando radicalmente l’approccio di riabilitazione degli spazi abbandonati o sottoutilizzati, offrendo nuove opportunità agli operatori tecnico-professionali delle filiere dell’edilizia, del restauro, dell’impiantistica e dell’innovazione tecnologica. In tali dinamiche il trattamento delle superfici assume una funzione baricentrica nella pratica di riuso creativo: può essere in primo gesto simbolico per arrestare il degrado oppure può diventare l’ultima operazione di tocco finale per la qualificazione estetica di un intervento. Tra questi due estremi una moltitudine di possibile per qualificare gli spazi in termini di uso, di salubrità, di comfort, di benessere, di espressività. Per questo l’Università del Riuso  è nata con Univer (vernici e isolanti termici, del gruppo multinazionale PPG), insieme all’incubatore di impresa Enne3 dell’Università del Piemonte Orientale, al network nazionale di architetti e professionisti iperPiano, proprio a partire dai contenuti del libro “Riusiamo l’Italia”. L’innovazione infatti nasce per contaminazione di culture e di soggetti diversi. E questi elementi innovativi sono presenti nell’impostazione e nei contenuti formativi di tutti i corsi, anche di quelli che riguardano – oltre alla formazione interna di PPG Univer sui prodotti – il “restart in chiave 2.0” delle professioni della filiera aziendale, dai “distributori tecnici” agli applicatori. Infatti la “carica” di innovazione che porta con sé il riuso degli spazi, va a contaminarne tutta la filiera. Oggi infatti i punti vendita tecnici cominciano ad assomigliare sempre più a musei, dove è alta la qualità dell’exhibition. Ed è evidente che gli applicatori devono saper soddisfare clienti finali sempre più attenti alla ricerca di soluzioni per case che vogliono arredare in prima persona, quasi giocandosi un ruolo di “curatori” di “gallerie personali”. I contenuti formativi dei corsi per distributori tecnici ed applicatori, riguardano quindi il “Rinascimento delle botteghe” (la riprogettazione dei punti vendita) e “Imbianchino 2.0”, con nozioni operative di marketing, strumenti digitali per l’impresa, gestione professionale dei clienti, elementi di managemet by numers, all’apprendimento di competenze legate al saper essere oltre al saper fare.

giovanni.campagnoli@riusiamolitalia.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...